Il paradigma semiotico nelle scienze umane. FABBRI, Paolo

Chapitre

Titre: Il percorso intellettuale e la nascita del paradigma semiotico
Sous-titre: Evoluzione del paradigma semiotico
Durée: 00:21:24   [00:00:00 > 00:21:24]
Genre: Entretien filmé
Langue(s): Italiano
Paolo Fabbri ci racconta il suo percorso intellettuale: dal diritto alla semiotica, attraverso l'influenza del primo Roland Barthes per poi introdurre il concetto dell evoluzione del paradigma semiotica applicato alle scienze umane
Parlare della nascita della semiotica, è sempre difficile se si considerano i differenti percorsi con cui gli studiosi vi arrivano. Paolo Fabbri racconta della sua formazione iniziale, quella giuridica, con la quale è entrato nelle scienze umane, i successivi studi sociologici di stampo strutturalista con L. Goldman e infine l'incontro con R. Barthes e A. J. Greimas. I primi studi di Roland Barthes, ricorda Paolo Fabbri, mostravano i caratteri di una solida formazione linguistica e uno spiccato interesse per l'immagine. Importando dalla linguistica il principio di commutazione hjelmsleviano Barthes offriva una schematizzazione minima a problemi di organizzazione della significazione, preferibile sia alle formalizzazioni di tipo giuridico che al materialismo dialettico, allora dominante. Sostiene inoltre che l'idea della semiotica come discorso critico capace di mettere in crisi i sistemi ideologici, svelandone l'architettura discorsiva apparentemente innocente, risale agli studi pionieristici di Roland Barthes nei quali era riconoscibile la potenza del gesto brechtiano. Paolo Fabbri fa luce infine su alcuni aspetti chiave della storia della semiotica degli ultimi 40 anni: dalla convivenza, in Italia, di stilistica e antropologia marxista, all'importanza data al rapporto tra determinazioni ideologiche e strumentazione linguistica, fino al successivo riassorbimento della semiotica negli altri paradigmi delle scienze umane. Fabbri sostiene che in tale processo di smembramento un ruolo decisivo sia stato quello giocato delle solide tradizioni istituzionali
Sujet: Who is who en sémiotique
Topique: Barthes, Roland
Libellé: la formazione linguistica di Barthes applicata alla semiotica
Mots-clés: Barthes Roland, Hjemslev Louis, Greimas Algirdas, Discorso ideologico, scienze sociali, semiotica
Barthes offriva una schematizzazione minima a problemi di organizzazione della significazione, preferibile sia alle formalizzazioni di tipo giuridico che al materialismo dialettico, allora dominante.
Sujet: Who is who en sémiotique
Topique: Fabbri, Paolo
Mots-clés: Barthes Roland, Hjemslev Louis, Greimas Algirdas, Discorso ideologico, scienze sociali, semiotica
Paolo Fabbri racconta della sua formazione iniziale, quella giuridica, con la quale è entrato nelle scienze umane, i successivi studi sociologici di stampo strutturalista con L. Goldman e infine l'incontro con R. Barthes e A. J. Greimas.
Nom: FABBRI
Prénom: Paolo
Rôle: Professeur
Appartenance: IUAV - Istituto Universitario d'Archittettura, Venezia, Italia
Fonction: Professore di Semiotica e Semiotica dell'Arte allo IUAV
Paolo FABBRI, Professore di Semiotica e Semiotica dell'Arte allo IUAV - Istituto Universitario di Archittettura di Venezia, è uno dei principali esponenti della semiotica di tradizione greimasiana e lo studioso che più l'ha diffusa in Italia. Il suo lavoro, che affronta i problemi del linguaggio, dell'arte, della comunicazione, è sempre volto a sviluppare una teoria semiotica coerente e interdefinita.
Type: Explication(s)
Paolo FABBRI spiega i primi studi di Roland Barthes
Type: Hypothèse(s)
Secondo Paolo FABBRI, le solide tradizioni istituzionali hanno giocato un ruolo fondamentale nelle questioni interdisciplinari della semiotica
"Il percorso intellettuale e la nascita del paradigma semiotico", in "Il paradigma semiotico nelle scienze umane", 2014.
Type: Droit d'auteur relatif au contenu du document source
1/ Premier cas de figure: Si l'auteur est une personne/un groupe de personnes, veuillez utiliser la phrase suivante: L'auteur (les auteurs) de cette ressource audiovisuelle (documentaire audiovisuel, enregistrement audiovisuel, ...) est/sont NOM Prénom (Institution, Lieu et Date). 2/ Deuxième cas de figure: Si l'auteur est une institution, veuillez utiliser la phrase suivante: L'auteur de cette ressource audiovisuelle (documentaire audiovisuel, enregistrement audiovisuel, ...) est ACRONYME - INSTITUTION (Lieu et Date). 3/ Troisième cas de figure: Si l'auteur de la ressource audiovisuelle est l'ESCoM, veuillez copier la phrase suivante: L'auteur de cette ressource audiovisuelle (documentaire audiovisuel, enregistrement audiovisuel, ...) est ESCoM (Equipe Sémiotique Cognitive et Nouveaux Médias) à la FCMSH (Fondation Maison des Sciences de l'Homme) , Lieu et Date.
Type: Régime général "Creative Commons" relatifs au document source
Veuillez copier dans le champs "Commentaires" la phrase suivante: "Cette ressource audiovisuelle est protégée par le régime "Creative Commons". Vous êtes libres de la reproduire, distribuer et communiquer au public. Mais vous devez impérativement signaler sa paternité (son ou ses auteurs), vous n'avez pas le droit de la modifier ni d'en faire un usage commercial. Lecture, diffusion et exploitation concrète de cette ressource audiovisuelle présuppose que vous ayez accepté les règles juridiques Creative Commons décrites dans la page http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/fr/" Veuillez, ensuite, créer 1/ le lien : http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/fr et 2/ l'intitulé "Creative Commons - Paternité-Pas d'Utilisation Commerciale-Pas de Modification 2.0 France" (via la boîte "Liens")
Titre: I concetti principali della semiotica
Sous-titre: Semiotica come paradigma delle scienze umane
Durée: 00:18:37   [00:21:24 > 00:40:02]
Langue(s): Italiano
Analisi della storia della semiotica focalizzandosi sugli aspetti fondamentali che hanno caratterizzato lo sviluppo della semiotica soprattutto durante gli anni 80
Due gli aspetti sono fondamentali nella storia della semiotica: il fruttuoso dialogo con le avanguardie e la sua difficile accettazione tra i paradigmi preesistenti. Paolo Fabbri esemplifica riportando il caso di Umberto Eco: intellettuale attivo nelle avanguardie che ha ricondotto la semiotica all'interno del paradigma filosofico. Durante il suo percorso intellettuale Paolo Fabbri ha condiviso l'idea di una semiotica come organon delle scienze umane. Metodo elaborato in modo coerente rispetto alla teoria e in grado di affrontare, attraverso i suo strumenti e l'elaborazione di modelli, i diversi fronti delle scienze umane. La generazione di Fabbri ha pensato la semiotica come studio dei meccanismi di articolazione del senso, in una convergenza greimasiana/barthesiana. Fabbri inoltre sonstione che Algirdas J.Greimas permise di pensare la semiotica come teoria del fare delle azioni e non solo delle rappresentazioni. Lasciata cadere l'opposizione tra azione e passione alcune questioni, concernenti per esempio lo statuto semiotico della parola, la nozione di enunciazione o le modalità, divennero fondamentali, richiamando l'attenzione su aspetti prima d'allora tutt'altro che evidenti. Negli anni '80 lo studio delle passioni ha giocato un ruolo fondamentale nella revisione dell'apparato teorico della semiotica. Riaffiora il dibattito intorno al valore, alla categoria continuo/discontinuo, alle modalità: problematiche riformulate spesso in una chiave fenomenologica ma tuttavia aperta ad una tipologia delle culture.
Sujet: Théories, méthodes et concepts
Topique: La semiotica come organon delle scienze umane
Mots-clés: Eco Umberto, Intersemioticità, Multimedialità, Storia della semiotica , Semiotica della cultura
La generazione di Fabbri ha pensato la semiotica come studio dei meccanismi di articolazione del senso, in una convergenza greimasiana/barthesiana.
Nom: FABBRI
Prénom: Paolo
Rôle: Professeur
Appartenance: IUAV - Istituto Universitario d'Archittettura, Venezia, Italia
Fonction: Professore di Semiotica e Semiotica dell'Arte
Paolo FABBRI, Professore di Semiotica e Semiotica dell'Arte allo IUAV - Istituto Universitario di Archittettura di Venezia, è uno dei principali esponenti della semiotica di tradizione greimasiana e lo studioso che più l'ha diffusa in Italia. Il suo lavoro, che affronta i problemi del linguaggio, dell'arte, della comunicazione, è sempre volto a sviluppare una teoria semiotica coerente e interdefinita.
Type: Critique(s)
Paolo FABBRI spiega quali sono i pericoli di un approccio fenomenologico eccessivo nell'analisi semiotica
Type: Exemple(s)
Esemplificazione del caso di Umberto ECO il quale ha ricondotto la semiotica all'interno del paradigma filosofico
Type: Explication(s)
Spiegazione dei due aspetti fondamentali della semiotica
Type: Opinions
Paolo FABBRI esprime la sua opinione su una teoria di Algirdas J. Greimas
Titre: Le direzioni di sviluppo della ricerca semiotica
Sous-titre: Il futuro della semiotica di fronte le sfide interdisciplinari
Durée: 00:18:16   [00:40:02 > 00:58:19]
Langue(s): Italiano
Come deve comportarsi la semiotica di fronte le sfide interdisciplinari e l'affermarsi sempre più forte dei nuovi media?
Secondo Paolo Fabbri la semiotica dovrebbe affrontare il presente, ricercando nel passato quanto è necessario alla prospettiva futura. Mirando ad una semiotica della cultura è necessario rifigurare una serie di elementi come le categorie dell'aspettualizzazione o la tensività. Fabbri riporta l'esempio di alcune ricerche che, in questo senso, si sono mosse in direzione di un riequilibrio della teoria. Paolo Fabbri dichiara che l'acceso confronto tra storia e semiotica, o tra semiotica e sociologia, è andato purtroppo svanendo. L'importanza capitale del confronto con le scienze umane risiede nell'evidente efficacia della semiotica come metodologia attiva capace di descrivere discorsi come quello delle scienze naturali. Paradossalmente la semiotica ha mancato nello studio della letteratura. L'atteggiamento critico, che si nutriva di categorie semiotiche, si trova oggi in crisi ed è gestito dai grandi sistemi di promozione, le case editrici. Alla morte della critica Paolo Fabbri oppone la sua fiducia nell'avvenire di una teoria, quella semiotica, dall'alto potenziale analitico e critico, basato su una costruzione del significato estremamente complessa. La questione dei gradi di costruzione del senso secondo Paolo Fabbri racchiude un progetto di ricerca concernente la traduzione estremamente fecondo per la semiotica attuale. Paolo Fabbri critica inoltre l'approccio di Umberto Eco alla problematica della traduzione, eccessivamente linguistico e poco intersemiotico.
Sujet: L'avenir de la sémiotique
Topique: Come la semiotica deve affrontare il presente
Mots-clés: Confini della semiotica, Costruzione di una semiotica della cultura, Eco Umberto
Secondo Paolo Fabbri la semiotica dovrebbe affrontare il presente, ricercando nel passato quanto è necessario alla prospettiva futura
Sujet: Sémiotique et interdisciplinarité
Topique: Perché é importante il confronto tra semiotica e scienze umane
Mots-clés: Paradigma semiotico, Sociologia e semiotica, Storia e semiotica, Filosofia del linguaggio, Analisi della significazione
L'importanza capitale del confronto con le scienze umane risiede nell'evidente efficacia della semiotica come metodologia attiva capace di descrivere discorsi come quello delle scienze naturali.
Nom: FABBRI
Prénom: Paolo
Rôle: Professeur
Appartenance: IUAV - Istituto Universitario d'Archittettura, Venezia, Italia
Fonction: Professore di Semiotica e Semiotica dell'Arte
Paolo FABBRI, Professore di Semiotica e Semiotica dell'Arte allo IUAV - Istituto Universitario di Archittettura di Venezia, è uno dei principali esponenti della semiotica di tradizione greimasiana e lo studioso che più l'ha diffusa in Italia. Il suo lavoro, che affronta i problemi del linguaggio, dell'arte, della comunicazione, è sempre volto a sviluppare una teoria semiotica coerente e interdefinita. E' Direttore del "Laboratorio Internazionale di Semiotica a Venezia (LISAV)".
Type: Argumentaire(s)
Come, secondo Paolo FABBRI, la semiotica dovrebbe affrontare il presente
Type: Hypothèse(s)
il futuro della semiotica in campo interdisciplinare secondo Paolo FABBRI

3 chapitres.
Titre: Il paradigma semiotico nelle scienze umane
Sous-titre: Il paradigma semiotico nelle scienze umane
Auteur(s): FABBRI, Paolo
Date de réalisation: 28/01/2014
Lieu de réalisation: Roma, Italia
Langue(s): Italiano
In questa intervista Paolo Fabbri intreccia il suo percorso intellettuale con lo sviluppo della semiotica.
La necessità di formalizzare il discorso giuridico, l’incontro con Roland Barthes e le istanze di demistificazione dell’ideologia, il lavoro con Algirdas J. Greimas e l’obiettivo di studiare il senso nelle sue articolazioni in un quadro teorico rigoroso e con un metalinguaggio interdefinito.
Nell'intervista vengono presentati alcuni dei concetti più rilevanti della semiotica e il suo ruolo rispetto alle altre scienze umane. Infine vengono indicate possibili linee di sviluppo della ricerca.
Sujet: Sémiotique et interdisciplinarité
Topique: La semiotica a confronto con le scienze umane
Mots-clés: Semiotica, sociologia, scienze umane, linguistica, metodo critico, nuovi media
Alla morte della critica Paolo Fabbri oppone la sua fiducia nell'avvenire di una teoria, quella semiotica, dall'alto potenziale analitico e critico, basato su una costruzione del significato estremamente complessa
Nom: ESCoM-AAR (Equipe Sémiotique Cognitive et Nouveaux Médias - Archives Audiovisuelles de la Recherche)
Rôle: Producteurs d'oeuvres audiovisuelles
Adresse: FMSH (Fondation Maison des Sciences de l'Homme), Paris, France
ESCoM-AAR (Equipe Sémiotique Cognitive et Nouveaux Médias - Archives Audiovisuelles de la Recherche), FMSH (Fondation Maison des Sciences de l'Homme), Paris, France
Nom: Fabbri
Prénom: Paolo
Rôle: Contributeur (par catégorie)
Appartenance: IUAV - Istituto Universitario d'Archittettura, Venezia, Italia
Fonction: Professore di Semiotica e Semiotica dell'Arte
Adresse: IUAV - Istituto Universitario di Archittettura, Venezia, Italia
Paolo FABBRI, Professore di Semiotica e Semiotica dell'Arte allo IUAV - Istituto Universitario di Archittettura di Venezia, è uno dei principali esponenti della semiotica di tradizione greimasiana e lo studioso che più l'ha diffusa in Italia. Il suo lavoro, che affronta i problemi del linguaggio, dell'arte, della comunicazione, è sempre volto a sviluppare una teoria semiotica coerente e interdefinita. E' Direttore del "Laboratorio Internazionale di Semiotica a Venezia (LISAV)".
Nom: Romei
Prénom: Leonardo
Rôle: Réalisateurs d'oeuvres audiovisuelles
Fonction: Dottorato in Scienze della Comunicazione-Sapienza Università di Roma
Adresse: FMSH-ESCoM, Paris, France
Leonardo Romei, Dottorato in Scienze della Comunicazione-Sapienza Università di Roma, FMSH-ESCoM, Paris, France
FABBRI, Paolo. "Il paradigma semiotico nelle scienze umane", 2014.
Type: Droit d'auteur relatif au contenu du document source
Cette ressource audiovisuelle est protégée par le régime "Creative Commons". Vous êtes libres de la reproduire, distribuer et communiquer au public. Mais vous devez impérativement signaler la paternité de(s) ayant-droit(s) du contenu du média: Paolo Fabbri, IUAV - Istituto Universitario di Archittettura, Venezia, Italia. Vous n'avez pas le droit de la modifier ni d'en faire un usage commercial. Lecture, diffusion et exploitation concrète de cette ressource audiovisuelle présuppose que vous ayez accepté les règles juridiques Creative Commons décrites dans la page http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/fr/.
Type: Droit d'auteur relatif à la production du document source
Cette ressource audiovisuelle est protégée par le régime "Creative Commons". Vous êtes libres de la reproduire, distribuer et communiquer au public. Mais vous devez impérativement signaler la paternité de son(ses) auteur(s): ESCoM-AAR (Equipe Sémiotique Cognitive et Nouveaux Médias - Archives Audiovisuelles de la Recherche), FMSH (Fondation Maison des Sciences de l'Homme), Paris, France ; Leonardo Romei, Dottorato in Scienze della Comunicazione-Sapienza Università di Roma, FMSH-ESCoM, Paris, France. Vous n'avez pas le droit de la modifier ni d'en faire un usage commercial. Lecture, diffusion et exploitation concrète de cette ressource audiovisuelle présuppose que vous ayez accepté les règles juridiques Creative Commons décrites dans la page http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/fr/.
Type: Régime général "Creative Commons" relatifs au document source
Veuillez copier dans le champs "Commentaires" la phrase suivante: "Cette ressource audiovisuelle est protégée par le régime "Creative Commons". Vous êtes libres de la reproduire, distribuer et communiquer au public. Mais vous devez impérativement signaler sa paternité (son ou ses auteurs), vous n'avez pas le droit de la modifier ni d'en faire un usage commercial. Lecture, diffusion et exploitation concrète de cette ressource audiovisuelle présuppose que vous ayez accepté les règles juridiques Creative Commons décrites dans la page http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/fr/" Veuillez, ensuite, créer 1/ le lien : http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/fr et 2/ l'intitulé "Creative Commons - Paternité-Pas d'Utilisation Commerciale-Pas de Modification 2.0 France" (via la boîte "Liens")
Titre: Il paradigma semiotico nelle scienze umane
Sous-titre: Le direzioni di sviluppo della ricerca semiotica
Langue(s): Italiano
Type: Analyses générales
Comment citer: MACALUSO, Ilenia. , 2016.
Id analyse: 7ad1f7ea-cf07-4f74-81c0-e00e90af5799
Id vidéo: fcac8972-8a6f-4b04-b578-95b9af699f1f
In questa intervista Paolo Fabbri intreccia il suo percorso intellettuale con lo sviluppo della semiotica. La necessità di formalizzare il discorso giuridico, l’incontro con Roland Barthes e le istanze di demistificazione dell’ideologia, il lavoro con Algirdas J. Greimas e l’obiettivo di studiare il senso nelle sue articolazioni in un quadro teorico rigoroso e con un metalinguaggio interdefinito. Nell'intervista vengono presentati alcuni dei concetti più rilevanti della semiotica e il suo ruolo rispetto alle altre scienze umane. Infine vengono indicate possibili linee di sviluppo della ricerca.
In quest'intervista la biografia intellettuale di Paolo Fabbri s'intreccia ad un'intensa riflessione critica intorno ai molteplici aspetti dell'evoluzione del paradigma semiotico. Paolo Fabbri racconta del suo incontro con Roland Barthes e del lavoro con Algirdas J. Greimas, riconfigurando il passato della semiotica in vista delle prospettive future e chiarendo la natura teorica e operativa di alcune tra le problematiche disciplinari più importanti.